​Sbiancamento dentale: tutte le tecniche per un sorriso smagliante

Pubblicato il 13/01/2017

L'importanza di un sorriso smagliante

Un sorriso sano è molto importante per stare bene con sé stessi e, anche, per stabilire relazioni positive con gli altri. Un bel sorriso, bianco e smagliante, è il primo vero biglietto da visita per tutti gli incontri sociali; è fondamentale per catturare l’attenzione degli interlocutori e può rendere estremamente attraente, piacevole e gradevole la nostra presenza fisica. Un sorriso smagliante trasmette gioia, benessere, salute, ottimismo, allegria, buon umore, energia sicurezza, positività. Non sempre i nostri denti sono come quelli della pubblicità a cui vorremmo assomigliare. Spesso, infatti, non hanno il candore tanto desiderato (a causa dell'età, dei danni della polpa interna al dente o delle cattive abitudini come fumo, caffè, tè, alimentazione con cibi coloranti, assunzione di tetracicline, uso prolungato di collutori con clorexidina ad alta concentrazione). In queste situazioni si può ricorrere allo sbiancamento dentale.

sbiancamento dentale

Il rischio delle tecniche fai da te

Esistono diversi metodi di sbiancamento dentale “fai da te” casalinghi: l'uso di dentifrici abrasivi, l'uso delle cosiddette “strips sbiancanti” (striscette, mascherine) o delle “penne”, i pericolosi “rimedi della nonna” come lo sfregamento dei denti con foglie di salvia fresca, con foglie di fragole, con bucce di limone o con bicarbonato di sodio. Queste tecniche “fai da te” sono scelte da alcune persone in quanto hanno un basso costo e perché vengono considerate innocue essendo naturali. In realtà tali tecniche “fai da te” non professionali rischiano di rovinare lo smalto dei denti e non è consigliato ricorrervi.

Lo sbiancamento dentale professionale

La cosa migliore è rivolgersi al proprio dentista per sottoporsi a un trattamento sbiancante di odontoiatria cosmetica professionale (bleaching o sbiancamento dentale professionale).Tale trattamento in studio è praticato su denti senza placca e tartaro e prende in considerazione lo sbiancamento di denti vitali e non più vitali, utilizzando il perossido d’idrogeno e lampade LED o LASER all'avanguardia. Sfruttando l'azione di agenti sbiancanti chimici a varie concentrazioni, questa procedura professionale garantisce il miglior risultato. Di solito la durata dell'effetto dello sbiancamento dentale professionale varia da mesi ad anni, dipendendo dalla qualità delle pratiche di igiene, dal tipo di alimentazione e dalle cattive abitudini, quali il fumo, del paziente. Periodicamente è opportuno effettuare dei richiami per garantire la riuscita ottimale del trattamento. Altra possibilità è quella di effettuare dei trattamenti combinati (studio dentistico e interventi domiciliari) su precise indicazioni di uno specialista. Le controindicazioni sono la presenza di problemi parodontali, di denti fratturati, lo stato di gravidanza, l’età infantile, la contemporaneità di alcune terapie farmacologiche.

Categorie blog